Molto spesso ricevo domande del tipo:  

“Ciao Paola, credi abbia senso intraprendere lo studio dell’Ukulele non cantando? Ho seguito tutti i tuoi video su YT, e pur essendomi piaciuti tanto i tuoi contenuti, l’ukulele rimane uno strumento di accompagnamento per la voce. Dunque se io non canto ha senso proseguire? ”

La mia risposta non può che essere più ovvia:

“Certo che ha senso! Sai che sull’ukulele è possibile suonare tutte le melodie che vuoi?”

Ma prima di approfondire ulteriormente l’argomento, è importanre comprendere bene la differenza sostanziale che c’è tra Melodia e Armonia ( gli accordi).

La melodia è ciò che canti o che puoi suonare su uno strumento come l’ukulele, e consiste nel cantare, oppure nel suonare, una nota dopo l’altra.

È qualcosa che riguarda la dimensione orizzontale della musica.

L’armonia, ciò che si esprime attraverso gli accordi, riguarda invece la dimensione verticale della musica. Un accordo è infatti formato da una sovrapposizione di note (tre o più) che saranno poi suonate contemporaneamente e andranno a formare il “tappeto” della melodia.

Io personalmente utilizzo l’ukulele come strumento armonico e più raramente melodico, perché amando molto cantare, la mia voce canta la melodia e con l’ukulele faccio gli accordi per accompagnarla.

Di qui anche il nome del canale: Vocalele!

Ma in realtà sono convinta che il modo migliore per cominciare a suonare l’ukulele, così come qualsiasi altro strumento, che sia armonico e melodico allo stesso tempo, sia quello di partire focalizzandosi dapprima sullo studio delle melodie.

È un approccio meno comune oggi, almeno in base a ciò che si vede un po’ ovunque sul web…

Ma sostanzialmente, soprattutto per avvicinare le persone alla musica, sono d’accordo con chi sostiene che focalizzarsi dapprima sulla melodia faciliti molto di più lo sviluppo della musicalità anche in tutte le altre aree: quella armonica e quella ritmica. E di sicuro influisce in maniera positiva sulla qualità del canto.

Ciò che faccio io nelle mie lezioni, pur mantendendo un approccio basato sul canto e sull’accompagnamento per mezzo dell’ukulele, in realtà è unire le due cose: a coloro che amano cantare propongo anche, parallelamente, di imparare varie melodie sull’ukulele, partendo dallo studio delle scale maggiori più semplici.

Quindi cosa puoi fare tu che non canti?

Proprio questo! Cominciare ad imparare melodie sullo strumento, a partire dallo studio della scala di Do maggiore per esempio… ce ne sono tantissime!

Potresti cominciare con canzoni semplici e familiari, che conosci già ad orecchio: Fra’ Martino, Twinkle, twinkle little star (Brilla, brilla la stellina), Oh susanna e Tanti auguri a te, sono solo alcune delle melodie più conosciute al mondo!

In un secondo momento, potresti imparare gli accordi di queste semplici canzoni: spesso sono solo due o tre!

E in un terzo momento potresti unire accordi e melodia e suonarli contemporaneamente entrando così nel mondo di quello che gli anglosassoni chiamano Chord Melody!

L’arte del chord melody può chiaramente essere molto complessa.

Ma ci sono vari livelli e sicuramente si può partire da qualcosa di semplice e accessibile. Nel prossimo post te ne parlerò meglio.

Ti spiegherò come suonare una semplice melodia in chord melody.

Intanto ti lascio qui un esercizio da fare che è quello di imparare a suonare la melodia di Twinkle, twinkle little star. In un secondo momento puoi imparare gli accordi.

Se conosci già la Scala di Do Maggiore, allora sei in vantaggio! Altrimenti clicca qui e guarda il video in cui te la spiego.

Inoltre ti consiglio di imparare a leggere la tablatura se ancora non l’hai fatto! Clicca qui per guardare il video.

Ed ora ti lascio agli esercizi. Puoi cliccare sui link che trovi sotto per scaricare le tablature in PDF e gli mp3.

Fammi sapere nei commenti come è andata!

Buon lavoro e alla prossima.

Paola

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x